foto cane con bambino

Prevenzione leishmaniosi

La leishmaniosi è una grave malattia cronica del cane, ormai nota ma che richiede un'attenzione e una prevenzione costanti e che può portare alla morte l'animale. 
E’ causata da un microscopico parassita che viene trasmesso tramite la puntura di un piccolo insetto: il Flebotomo o Pappatacio, difficilmente visibile ad occhio nudo, attivo tra maggio e ottobre nelle ore serali e notturne, presente particolarmente nelle aree collinari. Nel cane i sintomi sono vari e generici; solo nelle forme “conclamate” la sintomatologia assume prevalenti manifestazioni cutanee. Poiché la malattia può non manifestarsi per anni, è opportuno effettuare un test di controllo dal veterinario di fiducia, annualmente all’inizio della primavera. 

Come prevenire

Evitare la puntura del pappatacio è lo strumento di prevenzione più efficace.
Per raggiungere lo scopo è necessario applicare al proprio cane un repellente efficace nei confronti dei flebotomi, disponibile in commercio sotto forma di spray, collare o gocce ad uso esterno durante tutta la stagione di attività del pappatacio (Maggio-Ottobre). E’ inoltre consigliabile ricoverare al chiuso nelle ore notturne il proprio animale nel periodo estivo.
E' disponibile in commercio anche un vaccino, che non offre protezione assoluta ma è in grado di ridurre lo sviluppo della malattia.
Poiché la malattia può non manifestarsi per anni, è opportuno effettuare un test di controllo dal veterinario di fiducia, annualmente all’inizio della primavera. La diagnosi anche in assenza di sintomi è infatti possibile tramite un semplice esame del sangue: quanto più è precoce la diagnosi tanto più sarà efficace la terapia e si limiterà quindi la diffusione della malattia.

La leishmaniosi per l'uomo

Purtroppo anche l’uomo può ammalarsi se punto da un pappatacio infetto. Le forme di leishmaniosi nelle persone sono due: cutanea, da cui si guarisce nel 100% dei casi (anche in assenza di terapia) e viscerale che, se non curata, può portare alla morte. L’uomo rappresenta un “ospite occasionale”: infatti i casi di Leishmaniosi umana in Italia sono limitati e riguardano prevalentemente individui con deficit del sistema immunitario. Impariamo a proteggere noi stessi facendo uso di prodotti repellenti se soggiorniamo all’aperto. Attenzione: il contagio non passa dal cane all'uomo, perciò è inutile, oltre che crudele nei confronti dell'animale, allontanare il proprio cane ammalato. 

Materiale informativo

Per info, ci si può rivolgere al proprio veterinario di fiducia o visitare www.ausl.bologna.it 
Scarica una locandina riepilogativa e vedi una gallery di consigli >  


post pulito 01post pulito 02post punture 01 post punture 02post punture 03

Contatti

 
Sede centrale: Piazza Garibaldi 1 - loc. Bazzano
40053 Valsamoggia (BO)
Telefono +39 051 836411 - Fax +39 051 836440
 
Codice fiscale e partita IVA: 03334231200
iban e fatturazione elettronica
Pagamenti online
Valsamoggia © 2018