Comunicazioni

Bando per contributi alle imprese - 2021

Aprono il 18 novembre le domande per accedere ai contributi a fondo perduto che l'amministrazione comunale eroga alle micro e piccole imprese che hanno subito le conseguenze negative dell'emergenza sanitaria, e che quindi
- hanno dovuto fare ricorso al sistema del credito allo scopo di mantenere un adeguato livello di liquidità, e/o
- hanno avuto una riduzione del fatturato.

E’ stato infatti costituito un Fondo comunale di 105.000 euro e possono fare domanda le micro e piccole imprese con sede legale e/o operativa nel territorio di Valsamoggia (vedi il bando per i dettagli, casi particolari e requisiti).
Il bando prevede anche meccanismi premianti per chi si è iscritto alla “Sportina digitale” e chi ha sostenuto spese per allestire aree esterne dove poter svolgere la propria attività.

Come inviare la domanda

Il bando è aperto dal 18 novembre al 7 dicembre.
Le domande si trasmettono online con questo modulo, che dovrà essere compilato in ogni parte e con tutti gli allegati previsti per l’accesso a ciascuna misura richiesta. Si accede con credenziali Spid che possono essere anche quelle di un delegato: la domanda dovrà poi essere sottoscritta dal legale rappresentante/titolare. 
E' possibile inoltre iniziare la compilazione, salvare e riprendere in un secondo momento (cliccando sul tasto "le mie richieste" dopo aver fatto l'accesso).
Documentazione necessaria: vedi l'elenco degli allegati richiesti a seconda dei casi, a fondo pagina

Informazioni: sportello SUAP Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.a.bo.it | tel 051/672.30.42 o 051/672.30.44 dal lunedì al giovedì ore 9-13

Leggi il bando con dettagli e requisiti

Documentazione richiesta

Gli allegati all’istanza devono essere in formato .pdf e la loro denominazione deve corrispondere al seguente elenco (diciture in grassetto). 
Dove presente, andrà allegato il facsimile una volta compilato

PER TUTTI:

  • visura camerale aggiornata
  • dichiarazione micro (e piccola impresa e de minimis e di esclusione di altri contributi pubblici sulle medesime azioni)

PER SOCIETA':

PER CHI HA CHIESTO RESTITUZIONE INTERESSI

  • copia della domanda di credito bancario
  • accettazione di erogazione del credito da parte dell'istituto bancario
  • accettazione di prestazione della garanzia al credito nelle forme previste dagli strumenti nazionali e regionali di settore
  • dichiarazione dell'istituto di credito attestante l'ammontare del pagamento degli interessi passivi nell'anno 2020 e per l'anno in corso fino alla data di uscita del presente bando

PER CHI HA CHIESTO CONTRIBUTI PER MANCATO INCASSO O FATTURAZIONE:

  • copia del bilancio 2019 e copia del bilancio 2020 conformi a quanto allegato nelle dichiarazioni dei redditi (non necessari per neo imprese) (o altra documentazione riepilogativa idonea per i soggetti non tenuti alla redazione di un bilancio neppure a fini fiscali, come il riepilogo annuale dichiarazioni IVA)

PREMIALITA' ALLESTIMENTO AREE ALL'APERTO:

  • relazione attività svolta (con schema elenco fatture quietanzate) 
  • copia delle fatture o di altro documento contabile equivalente debitamente quietanzato ovvero con copia della disposizione del bonifico con numero di CRO.

Note

A seguito di alcuni quesiti ricevuti ricordiamo che, per evitare l'esclusione dalla graduatoria:
- bisogna essere imprese iscritte in camera di commercio
- bisogna essere presenti nel comune di Valsamoggia (vedi maggiori dettagli nel bando)
- bisogna impegnarsi ad essere ancora attivi, almeno ancora  per 12 mesi successivi all'erogazione del contributo
-  l'allegato MICRO deve contenere l'indicazione specifica di tutti gli aiuti percepiti dall'azienda nell'ambito del de minimis e del temporary logical framework
- il pagamento degli interessi passivi dei mutui e prestiti covid deve risultare da documenti ufficiali dell'istituto di credito e intestati alla titolarità dell'azienda (tenendo comunque presente le specifiche delle eventuali vicende intercorse): non rispettano tali requisiti i piani di ammortamento o documenti non sottoscritti nè timbrati dall'istituto di credito, mentre soddisfano la richiesta le quietanze di pagamento delle rate, piani di ammortamento aggiornati da cui si evinca il pagamento delle rate pregresse, gli estratti riepilogativi dei c/c che indichino i pagamenti, le attestazioni sugli interessi passivi pagati. Qualsiasi documento prodotto al di fuori di quelli elencati e su cui non si è avuta in precedenza una valutazione positiva dal SUAP, espone l'istanza alla possibilità di rigetto.
- per quanto riguarda la misura 2, relativa alla diminuzione di fatturato nel 2020, è necessario produrre delle evidenze del reddito 2020 che siano al netto degli aiuti ricevuti, se non si vuole evidenziare un aumento del reddito 2020 rispetto a quello 2019. I dati devono essere immediatamente evidenti. Non allegare le dichiarazioni dei redditi perché contengono casistiche troppo diverse e troppi dati rispetto a quelli richiesti: sostanzialmente sarebbe un allegato inutile ai fini del bando e allegarla significherebbe venire meno all'obbligo di inviare i dati che invece sono necessari.
Per chi avesse già presentato domanda, in caso di necessità, fino alla chiusura del bando è possibile presentare un'integrazione, da inviare alla PEC dello sportello SUAP suapQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. facendo riferimento al numero di protocollo ricevuto dopo aver inoltrato l'istanza.
Comune di Valsamoggia © 2021