Coronavirus, quel che c'è da sapere

Rientri dall'estero

Dal 13 agosto per chi entra in Italia da Croazia, Grecia, Malta, Spagna è previsto obbligo di segnalazione alla propria AUSL, per effettuare un tampone entro 48 ore dall’arrivo. Non è previsto l’isolamento fiduciario nell'attesa di essere sottoposti a tampone, né di ricevere l’esito del test.
Per chi rientra o arriva in Italia da Paesi extraUE, Paesi extra Schengen, BULGARIA E ROMANIA sono previsti obbligo di segnalazione, ISOLAMENTO FIDUCIARIO e SORVEGLIANZA SANITARIA . In questi casi si farà inoltre un tampone nasofaringeo e, anche se negativo, un secondo tampone entro 7 giorni e comunque entro la fine del periodo di isolamento fiduciario.
In particolare per le assistenti familiari/badanti che rientrano al lavoro la Regione ha predisposto un protocollo specifico. Alle assistenti famigliari che non possono effettuare la quarantena a casa, perché non sarebbe possibile un corretto isolamento, AUSL Bologna offrirà soluzioni alternative presso alberghi convenzionati, a spese di AUSL.
Il rientro in Emilia-Romagna può essere segnalato online susalute.regione.emilia-romagna.it/rientro-estero o, per AUSL Bologna, nella sezione Sanità Online del sito ausl.bologna.it

Donazioni per emergenza coronavirus e spesa solidale
Chiunque può dare un contributo per la spesa e altri aiuti per le persone in difficoltà nel nostro Comune: come fare > i dettagli

App Immuni
Attiva in tutta Italia: info su www.immuni.italia.it e in particolare nelle faq

Suolo pubblico
comunicazione semplificata per i pubblici esercizi, associazioni sportive e palestre

Servizi utili e misure per l'accesso a uffici e servizi pubblici
Misure a sostegno di cittadini e imprese, servizi per dedicati alle persone fragili | leggi > Coronavirus, servizi utili ai cittadini
BIBLIOTECHE E MUSEI: I servizi sono ripartiti, con alcune variazioni > dettagli sul sito delle biblioteche e sul sito dei musei
Accesso agli uffici comunali e altri sportelli, poste, trasporti, rifiuti... leggi > Coronavirus: uffici comunali e servizi pubblici

 

Normativa | misure in vigore 

L'ordinanza del Ministro della Salute del 12 agosto 2020 (pdf, 246.88 KB) introduce, dal 13 agosto al 7 settembre, l'obbligo di sottoporsi a test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone, per tutte le persone che intendono fare ingresso nel territorio nazionale e che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in CroaziaGreciaMalta o Spagna.

Il Decreto del presidente della Giunta Regionale n. 159 del 12 agosto introduce, per le assistenti familiari che rientrano al lavoro da paesi extra Schengen e da Romania o Bulgaria, l’obbligo di autodichiararsi al Dipartimento di Sanità Pubblica competente per territorio, ai fini dell’autoisolamento di 14 giorni e dell’esecuzione dei tamponi.

Il DPCM del 7 agosto ha introdotto disposizioni valide fino al 7 settembre 2020 in tutto il territorio nazionale.

Il Decreto del presidente della Giunta Regionale n. 157 del 7 agosto 2020 (pdf, 221.98 KB) fissa il limite di 1000 spettatori per gli eventi sportivi all'aperto (linee guida eventi sportivi)  e 200 per quelli indoor, definisce il distanziamento, i posti assegnati e le norme di sicurezza negli impianti. Inoltre, dal 1 settembre è consentita la ripresa delle attività dei servizi educativi e delle scuole dell'infanzia.

Il Decreto del presidente della Giunta Regionale n. 156 del 4 agosto 2020 (pdf, 123.3 KB) ha introdotto modifiche ai protocolli relativi alle piscine e alle attività di acconciature ed estetica.

Il decreto-legge n. 83 del 30 luglio 2020 ha prorogato la validità del DPCM del 14 luglio nelle more dell'adozione di un nuovo DPCM. 

Il Decreto del presidente della Giunta Regionale n. 151 del 24 luglio 2020 (pdf, 117.13 KB) definisce la modalità univoca di misurare il distanziamento di sicurezza per evitare il contagio da Covid-19; il metro di distanziamento va misurato con la distanza che intercorre dalle rime buccali dei soggetti interessati, ovvero da bocca a bocca. Questo in ogni contesto, sia in spazi al chiuso che all’aperto. Il provvedimento ridetermina anche il numero massimo dei partecipanti alle cerimonie religiose, dato dalle sedute che garantiscono il distanziamento, ma in ogni caso nel limite massimo di 350 persone.

Il Decreto del presidente della Giunta Regionale n. 148 del 17 luglio 2020 consente dal 18 luglio 2020 le pratiche sportive, anche di contatto, se le Federazioni sportive nazionali, le Discipline sportive associate e gli Enti di promozione sportiva hanno emanato protocolli di sicurezza, da seguire sia per gli eventi organizzati sia per attività svolte da non tesserati.

Il DPCM del 14 luglio ha prorogato al 31 luglio 2020 le misure del Dpcm 11 giugno 2020.  Sono inoltre confermate e restano in vigore sino a tale data le disposizioni contenute nelle ordinanze del Ministro della salute 30 giugno 2020 e 9 luglio 2020. 

Il Decreto del presidente della Giunta Regionale n. 144  del 13 luglio 2020 dispone, a partire dal 14 luglio 2020, tamponi per tutti i lavoratori della logistica e della lavorazione carni. Doppio tampone per chi arriva dai Paesi extra Schengen. Più controlli per garantire il rispetto dell'isolamento fiduciario, autodichiarazione per le visite in ospedale e nelle strutture per anziani e disabili.

Il Decreto del presidente della Giunta Regionale n. 137 del 3 luglio 2020 ha aggiornato dal 4 luglio le disposizioni in merito agli spostamenti in auto, vacanze di gruppo per ragazzi tra i 3 e i 17 anni, giochi di carte e quotidiani nei bar, uso delle saune. Ha adottato infine le linee guida per gli eventi fieristici a partire dal 15 luglio.

Tutti i dettagli alla pagina dedicata sul sito della Regione | vai ai protocolli di sicurezza e linee guida

 

Link utili
Ministero della Salute salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/homeNuovoCoronavirus.jsp
Regione Emilia Romagna salute salute.regione.emilia-romagna.it/ o www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus 
Azienda USL Bologna ausl.bologna.it

Non aiutate la diffusione di fake news, ma usate solo testi e documenti ufficiali, non bozze o indiscrezioni.

Contatti

 
Sede centrale: Piazza Garibaldi 1 - loc. Bazzano
40053 Valsamoggia (BO)
Telefono +39 051 836411 - Fax +39 051 836440
 
Codice fiscale e partita IVA: 03334231200
iban e fatturazione elettronica
Pagamenti online
Comune di Valsamoggia © 2020