Integrazione pratiche edilizie

 

Requisiti

L'intestatario della pratica che può essere il proprietario o da chi ne ha titolo nelle forme previste dall'art. 12 della L.R. 15/2013 nonché il professionista incaricato.
 

Costo per l'utente

nessuno
 

come si avvia e si conclude il servizio/tempi

Il servizio si avvia su richiesta dell'interessato.
In caso di completamento della pratica edilizia:
Il Responsabile di Area invia una comunicazione scritta al richiedente mediante rilascio atto o efficacia del titolo, con validità relativa al titolo a cui fa riferimento
In caso non completamento della pratica:
Il Responsabile di Area invia una comunicazione scritta, con validità illimitata

Il termine per la chiusura è quello previsto per il procedimento a cui si riferisce la pratica da integrare. Ai sensi dell'art. 2 comma 9 bis della L. 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni, nonché delle disposizioni contenute nello specifico atto, in caso di inerzia e trascorsi inutilmente i termini per la conclusione del procedimento, il richiedente può rivolgersi al Segretario Generale del Comune.

 

Normativa

D.P.R. 380/2001;
- Regolamento Comunale Urbanistico Edilizio;
 

Note

L’integrazione della pratica segue il medesimo fascicolo e titolario della pratica origine
 

Servizio comunale di riferimento

Area Gestione e Sviluppo del Territorio- Sportello Unico per l’Edilizia